News

Club Alpino Accademico Italiano

SARCA CLIMBING MEET - Una positiva esperienza

Venerdì, 17 Maggio 2024 18:50

SARCA CLIMBING MEET - Una positiva esperienza di confronto e collaborazione tra Accademici e giovani promettenti alpinisti

di Alberto Rampini

Più di 30 giovani alpinisti provenienti da ogni parte d’Italia si sono incontrati in Valle del Sarca il 10, 11 e 12 maggio per scalare assieme, condividere esperienze e magari programmare futura attività con nuovi amici.

L’evento è stato organizzato dal Club Alpino Accademico Italiano – Gruppo Orientale per offrire una opportunità di conoscenza e di crescita a giovani alpinisti motivati provenienti in genere dalle Scuole del CAI. Di età compresa tra i 18 e i 30 anni, molti erano istruttori o aspiranti istruttori, altri semplicemente giovani entusiasti e interessati ad entrare a pieno titolo e con grande consapevolezza nel mondo dell’alpinismo.

L’evento si inserisce nella più ampia programmazione di attività rivolte ai giovani alpinisti promossa negli ultimi tempi dal CAAI. Queste attività spaziano dal Progetto Eagle Team, in collaborazione con il CAI per la formazione di alpinisti al top, al più diffuso Eagle Meet, rivolto ad un target sempre di livello ma con obiettivi meno esclusivi, fino ai diversi Meeting di carattere più inclusivo organizzati in collaborazione con le Scuole di Alpinismo del CAI, come il Meeting di febbraio in Mercantour e quello di aprile in Valle dell’Orco.

Con queste iniziative l’Accademico si è posto l’obiettivo di promuovere i più importanti aspetti culturali e i valori storici dell’alpinismo ad integrazione della preparazione tecnica dei giovani, oggi generalmente molto alta. Si tratta in sostanza di un recupero della tradizione storica dell’Associazione, che è nata proprio per fare scuola e promuovere un alpinismo tecnicamente autonomo e culturalmente consapevole.

25

10

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

9

14

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 15

40

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

55Sede del meeting è stata la Casa della Bellezza a Tenno, dove i ragazzi hanno incontrato tanti Accademici e seguito le due serate in programma.

Venerdì sera dopo il saluto del coordinatore dell’evento Guido Casarotto, Vicepresidente del Gruppo Orientale, il past president Alberto Rampini ha dato il benvenuto in Valle ai partecipanti, ricordando come oggi più che mai la pratica dell’arrampicata in zone fortemente antropizzate come la Valle del Sarca e tante altre, frequentate da un numero sempre maggiore di praticanti, richieda un approccio consapevole e una sensibilità particolarmente attenta. Il Presidente della CNSASA Mauro Loss ha portato il saluto della struttura didattica del CAI.

A seguire, Heinz Grill ha coinvolto i giovani negli aspetti più romantici, sentimentali ed estetici dell’arte di arrampicare dipingendo un mondo fatato che si colloca agli antipodi del tecnicismo imperante. Ha tracciato anche una breve storia “ideale” dello sviluppo dell’arrampicata in Valle negli ultimi decenni.

Alessandro Gogna e Marco Furlani, con la proiezione del film La Valle della Luce e la presentazione del libro omonimo, hanno approfondito alcuni aspetti della storia alpinistica della Valle del Sarca. L’organizzazione ha fornito una copia del volume a tutti i partecipanti, come stimolo a documentarsi e leggere per essere sempre ben informati su tutto quello che riguarda l’attualità e la storia alpinistica dei posti in cui si scala.

La serata di sabato si è aperta con un breve documentario presentato da Giuliano Bressan sulle attività del Centro Studi Materiali e Tecniche del CAI, organismo che svolge attività sperimentale sulle caratteristiche dei materiali per alpinismo e sul loro corretto utilizzo, fornendo un valido supporto all’attività didattica delle Scuole, oltre che un bagaglio importante di conoscenze per i singoli alpinisti.

 

18

Alessandro Beber, guida alpina, con la proiezione di un interessante film e un accattivante parlato ha voluto suscitare nei giovani l’interesse, e perché no? lo stimolo per l’apertura di vie nuove. Dall’idea allo studio, dalla realizzazione alla comunicazione, ponendo particolare attenzione sui diversi stili di apertura e sulla loro influenza sul “valore” della prestazione.

Le giornate di venerdì, sabato e domenica sono state dedicate all’arrampicata. I ragazzi hanno composto in autonomia le cordate, a volte tra di loro, a volte in compagnia degli Accademici presenti, per percorrere vie di diverso livello e carattere sulle pareti della Valle.

4 Ph B. Tischer5Lincompiuta ph Lucia Lorenzi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

49

 

65Ph GP Battoglia 2

36

73 Ph S. Bianconi

Non erano stati prefissati obiettivi, non si erano dati limiti di difficoltà né in basso né in alto, non si erano suggerite “le migliori vie...”. Tutto è stato lasciato all’iniziativa dei ragazzi, per stimolarne spirito di ricerca e programmazione autonoma, anche se i numerosi locals e Accademici presenti erano naturalmente a disposizione per informazioni. Si è chiesto solo di scrivere sul REGISTRO DEL MEETING la destinazione scelta e riportare poi al rientro le impressioni sull’itinerario percorso e l’esperienza vissuta.

Il registro testimonia l’intensa attività svolta e l’entusiasmo di chi ha partecipato a questa avventura.

Il meeting si è concluso domenica pomeriggio a Pietramurata con uno scambio di impressioni, una ricca lotteria, i saluti delle autorità e la proiezione del film MADRE ROCCIA, fresco dai successi al Trento Film Festival. Il film racconta con grande naturalezza e vena poetica l’apertura di una nuova difficilissima via sull’immensa parete Sud della Marmolada ad opera di una cordata ideale composta da alpinisti di 4 generazioni, tra i quali la giovanissima fuoriclasse Iris Bielli. Il film è stato presentato da uno dei protagonisti, Maurizio Giordani, Accademico e Guida Alpina, massimo conoscitore della Parete Sud della Marmolada, sulla quale ha aperto una cinquantina di vie nuove e fatto solitarie che hanno segnato la storia dell’alpinismo. La vicenda raccontata e le splendide immagini hanno creato un’atmosfera molto suggestiva. Un bel regalo, che i ragazzi hanno particolarmente gradito.

Il Club Alpino Accademico ringrazia i soci che si sono fatti carico dell’organizzazione e quelli che hanno preso parte all’evento, oltre ai relatori delle serate e Heinz Grill per aver messo a disposizione la Casa della Bellezza.

Il Comune di Tenno per il patrocinio e quello di Dro per il patrocinio e per aver messo a disposizione la sala di Pietramurata.

Gli sponsor, in primis Garda Trentino, e i numerosi altri menzionati sulla locandina ufficiale dell'evento.

LOCANDINA EVENTO 1

 

62 Ph Beatrice Tischer

 12

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

488

Contatti

Social

facebook

Sede

Club Alpino Accedemico Italiano
Via E. Petrella, 19 - 20124 Milano
P. Iva 09069800960
clubalpinoaccademicoitaliano@gmail.com