News

Club Alpino Accademico Italiano

Due vie impegnative in Dolomiti per sfruttare l’allenamento estivo e una proposta per l’autunno in Apuane

Lunedì, 24 Luglio 2023 20:06

Samuele Mazzolini ci propone tre itinerari di buon ingaggio e di sicura soddisfazione, corredati degli schizzi e delle relazioni aggiornate. 

Molte altre relazioni, redatte sempre  con la sua solita precisione e competenza, sul sito personale di Samuele Mazzolini.

 

Via MENHIR al Pilastro di Mezzo del Sass dla Crusc

                               S. Mazzolini su Menhir (Ph F. Piacenza)

 

 

Il pilastro di Mezzo al Sass dla Crusc è un simbolo, il luogo dove si è compiuto un passo avanti nella scalata libera. La via di Nicola Tondini e Ingo Irsara segue la tradizione di questa parete, arrampicata libera psicologicamente e tecnicamente impegnativa con protezioni tradizionali. Un altro piccolo gioiello che si va a sommare agli altri di questa fantastica parete, dove non mi stanco mai di tornare.

pdfScarica qui lo schizzo di MENHIR

                               Francesco Piacenza su Menhir (Ph S. Mazzolini)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                               Francesco Piacenza su Menhir (Ph S. Mazzolini)

 

Via ISO2000 alla Cima Grande di Lavaredo

                               Samuele Mazzolini su ISO2000 (Ph F. Piacenza)

 

Se la “Comici” è affollata questa via è sicuramente una bellissima alternativa. Gli apritori (Kurt Astner e Kurt Brugger) poi non sono certo due sconosciuti e la roccia è bella. Una bella scalata di resistenza e di sicura soddisfazione, che porta in cima ad una montagna simbolo delle Dolomiti e non solo. Gioia e bellezza, questo il ricordo di una delle tante giornate passate a scalare con Francesco Piacenza.

pdfScarica qui lo schizzo di ISO2000

 

                               Samuele Mazzolini su ISO2000 (Ph F. Piacenza)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Via ALL’OCCHIO BACCHINI  alle Torri di Monzone (Alpi Apuane)

                               Francesco Piacenza su ALL'OCCHIO BACCHINI (Ph Arch S. Mazzolini)

 

 

Sono fermamente convinto che per fare alpinismo non siano obbligatori i friends, e per fare arrampicata sportiva i fix. Chiunque salga questa bellissima via di Vigiani può fare suo questo concetto: l’esposizione non dipende dal mezzo ma da come si usa. Insomma, un piccolo capolavoro che merita di essere conosciuto e imitato, e che permette di scoprire un angolo incantato delle Apuane.

pdfScarica qui lo schizzo di ALL'OCCHIO BACCHINI

 

 

1347

Contatti

Social

facebook

Sede

Club Alpino Accedemico Italiano
Via E. Petrella, 19 - 20124 Milano
P. Iva 09069800960
clubalpinoaccademicoitaliano@gmail.com